La tecnica di decolorazione dei capelli

Grazie alla moderna tecnica di decolorazione dei capelli, è possibile ottenere risultati piacevoli e naturali, creando schiariture nella gradazione preferita che si avvicinano notevolmente agli effetti normalmente provocati dalla luce del sole. Con questo sistema è possibile partire da una tinta di base, meglio se si tratta della tinta naturale dei capelli privi di ulteriori colorazioni e, applicando il prodotto schiarente sulle singole ciocche, ottenere effetti molto particolari, personalizzati ed eleganti. Si tratta di una tecnica soft, che protegge il delicato equilibrio dei capelli pur garantendo risultati sorprendenti ma, per ottenere il risultato migliore, è preferibile rivolgersi ad un professionista. Questo perché, oltre alla conoscenza del prodotto e del metodo di applicazione, è necessario saper distinguere anche le zone della chioma in cui è preferibile eseguire il trattamento, da selezionare in relazione alla lunghezza e al taglio dei capelli, alla forma del viso e alle aspettative personali.

 

La tecnica di decolorazione non deve essere effettuata molto spesso, in genere si consiglia non più di un paio di volte all’anno, con l’accortezza, tra una seduta e l’altra, di trattare adeguatamente i capelli con prodotti idratanti e nutrienti, creme e maschere che ne proteggano la struttura mantenendoli al contempo sani e brillanti. Una regola fondamentale è quella di provvedere preventivamente al taglio, in maniera tale da eliminare doppie punte e capelli sfibrati, applicando il trattamento solo sui capelli più sani, integri e luminosi. Il risultato di questo metodo è quello di ottenere una chioma caratterizzata da ciocche a contrasto più o meno accentuato e, per quanto offra il massimo risultato sui capelli lunghi, anche i capelli corti possono trarre vantaggio dalla creazione di punti di luce e sfumature chiare o leggermente colorate da tinte pastello.

 

Naturalmente, i contrasti non devono essere troppo marcati, e il prodotto schiarente deve essere applicato in modo da produrre un effetto di gradazione cromatica equilibrato e naturale. Le combinazioni di colore possono comunque essere tantissime, non solo le classiche sfumature castane, dorate o ramate, ma anche il rosso intenso, il grigio e il biondo platino, con l’aggiunta dei colori più fantasiosi, dal viola, al blu, al fuxia.