I 3 metodi per minimizzare il rischio relativi all’amianto.

Forse non tutti sanno che lo smaltimento amianto Roma deve essere affidato a ditte specializzate inscritte all’albo dei gestori di rifiuti pericolosi. Le bonifiche dell’amianto possono essere effettuate secondo tre metodi: incapsulamento, confinamento, rimozione.

  1. L’incapsulamento è il metodo smaltimento amianto Roma che consiste nel trattare le lastre esposte con sostanze e vernici sintetiche speciali. L’incapsulamento permette di inglobare e bloccare le fibre di amianto presenti nella matrice cementizia e impedire così la loro dispersione nell’ambiente. Le sostanze utilizzate per l’incapsulamento creano un film protettivo uniforme e ben distribuito che fa da membrana e preserva la copertura dall’azione degli agenti atmosferici. In seguito all’incapsulamento, è necessario provvedere con delle verifiche periodiche per monitorare la situazione.
  2. Il confinamento è detto anche sovra copertura e consiste nel mettere una barriera per isolare le aree di uno o più edifici che risultano contenere amianto. Questa è una soluzione a cui si ricorre quando le superfici da trattare sono ampie. Il metodo del confinamento è quello più pratico ed economico, a patto che l’area da bonificare sia circoscrivibile e che la struttura edile consenta l’installazione della sovra copertura la quale, in genere, comporta l’abbassamento del soffitto. In associazione al confinamento, può essere usato l’incapsulamento per evitare la dispersione delle particelle di amianto cancerogene. Queste due tecniche però non sono definitive, pur presentando il vantaggio di non produrre, almeno nell’immediato, materiale di difficile smaltimento.
  3. Nei casi in cui l’incapsulamento o il confinamento non siano possibili, lo smaltimento amianto Roma provvede alla rimozione definitiva. Quando le particelle disperse e disperdibili è molto alta, è necessario procedere con la rimozione delle parti. Massima attenzione va posta nelle procedure di rimozione per non mettere a rischio la salute dei lavoratori. Il materiale rimosso va trasportato e portato presso una discarica autorizzata al trattamento dei rifiuti pericolosi e questa soluzione è quella definitiva che permette di liberarsi una volta per tutte del materiale pericoloso.

Per saperne di più in merito allo smaltimento amianto Roma, basta visitare il sito web www.smaltimentoamiantoroma.info .